martedì 3 marzo 2015

Turner, il pittore della luce


Seconda parentesi artistica :)
Storie alla luce non poteva di certo dimenticare un post dedicato al "pittore della luce": così veniva e viene chiamato l'artista Joseph Mallord William Turner (Londra, 23 aprile 1775 – Chelsea, 19 dicembre 1851). 
Nel weekend mi è capitato di vedere al cinema il film sulla sua vita (è concentrato soprattutto sugli ultimi 25 anni), "Turner", regia di Mike Leigh, fotografia (fantastica e affascinante) di Dick Pope, candidato agli Oscar 2015; al Festival di Cannes ha trionfato per la miglior interpretazione maschile (l'attore è Timothy Spall).

Pioggia, vapore e velocità è un dipinto a olio su tela realizzato nel 1844 dal pittore inglese William Turner. È conservato nella National Gallery di Londra.


Londra ospita diverse sue opere, e fino a poco fa alla Tate Britain c'era una mostra personale a lui dedicata. Che dire, i suoi quadri parlano da soli. C'è tanta luce e tanto colore nei suoi dipinti: come per tanti altri, i suoi contemporanei non l'hanno valorizzato come meritava (anzi, lo schernivano), e il vero successo è arrivato dopo. Se vi capita, guardate il film:  a parte i "grunch" dell'artista, che appunto perchè artista è un "personaggino", con tutte le manie e schizzi vari, merita per la fotografia. A me è sembrato di fare un vero e proprio viaggio indietro nel tempo. 

E quando tornerò a Londra senza dubbio alla National Gallery lo osserverò con occhi diversi: curiosare un pò nelle vite dei "grandi nomi" (tra gli altri che ho visto, altro bellissimo film è "La ragazza con l'orecchino di perla"), ti offre un ulteriore punto di vista e uno sguardo in più, che non basta mai.


The Burning of the Houses of Parliament
(1835)